VENEZIA dolce primavera
 
[mp3] musica di Leonardo Trevisan

Che musica ascoltare durante la gravidanza
Leonardo Trevisan
docente e musicologo veneziano  
 

In tutto il mondo antico e moderno il concetto di musica non è affatto cambiato.  

Esiste uno stretto e intimo rapporto tra musica ed emozione. La musica di fatto esprime tutti i sentimenti più profondi e coinvolge ogni tipo di passione dalla più spirituale alla più sensuale.

Ecco perché i canoni di composizione distinguono i vari stili che caratterizzano il vivere sociale.

Tra gli stili si evidenziano i seguenti: folkloristico, canzonettistico, espressionistico, leggero, impressionistico, romantico, galante, classico  e sacro che invita al raccoglimento, alla devozione, alla meditazione intima e profonda.

Pur tenendo conto dell’enorme sviluppo della canzone (pop, rock, heavy metal... ), avvenuto in questi ultimi anni, la musica che più si presta alla gestante, al feto e al bambino fin dalla nascita è quella classica tonale non drammatica.
Musiche adatte anche allo sviluppo dell’affettività, della sensorialità e dell’intelligenza nel bambino.

 

COME ASCOLTARE LA MUSICA DURANTE LA GRAVIDANZA

Il modo migliore per ascoltare la musica in gravidanza è quello di effettuare durante la giornata, preferibilmente nel tardo pomeriggio, una seduta di ascolto suddivisa in due parti.
 

La prima parte di 20-30 minuti come rilassamento.

Un momento piacevole per ottenere il rilassamento psichico-mentale.

Il rilassamento che deriva dall’ascolto infatti contribuisce, come rilevato da diversi studi, ad abbassare le tensioni, a regolarizzare il battito del cuore e la pressione del sangue.

Inoltre la musica favorisce la formazione di endorfine, sostanze naturali che allontanano lo stress e favoriscono uno stato generale di benessere.
In questa prima parte consiglio di ascoltare anche le ninne nanne e melodie rivolte al neonato.

 

Musica rivolta alla dolce attesa
Composizioni che evidenziano temi cantabili e armoniosi.
In queste melodie non si deve cercare una precisa interpretazione filologica, ma piuttosto l’abbandono sentimentale a un mondo d’immagini dolcissime.

Musiche per il neonato
Composizioni semplici, innocenti linee melodiche dal soffio delicatissimo che giungono al neonato come un velo di sottile e impalpabile raffinatezza. Brevi messaggi di affettività e di amore.

Musica di Leonardo Trevisan

EMOZIONI

[mp3]

 

RIFLESSI DI LUNA

[mp3]

 

PER KAROL   

[mp3]

 

PRELUDIO infinito amore

[mp3]

 

INTIMITÀ

[mp3]

 

DOLCEMENTE MAMMA

[mp3]

 

VENEZIA dolce primavera

[mp3]

 

NELL'OMBRA DEI RICORDI

[mp3]

 

ORA CHE CI SEI

[mp3]

 

Musica di Leonardo Trevisan

NINNA NANNA

[mp3]

 

 DIALOGO

[mp3]

 

IL GIARDINO DI ELENA

[mp3]

 

BUONANOTTE AMORE MIO

[mp3]

 

NINNA NANNA "EmmaSofia"

[mp3]

 

PER VIRGINIA

[mp3]

 

VIAGGIO D'IDENTITA'  

[mp3]

 


La seconda parte
, sempre adagiata e/o seduta di altri 20/30 minuti ascoltando musica con particolare riguardo rivolto al movimento musicale più moderato e allegro. Musica classica che emette luce, gioia, allegria, sicurezza ed energia.

Come primo approccio con la musica classica consiglio di ascoltarla liberamente senza tener conto degli schemi tonali, dei movimenti e dei titoli. Questo per creare quel bellissimo rapporto tra musica e feto, emozione e dolcemente mamma.
E’ da tener presente che l’ascolto musicale favorisce il dialogo tra la gestante e il feto e, se continuato anche dopo la nascita, costituisce un ponte tra prima e dopo di grande importanza per favorire un armonioso sviluppo del bambino.

Nell’utero il feto comincia a percepire i rumori grossolani alla 18a settimana e alla 24a è già in grado di percepire i suoni, sviluppando completamente il senso dell’udito nel corso della gravidanza.

Ascolto consigliato come primo approccio alla musica classica
Brani scelti dopo aver ascoltato più di 500 composizioni di autori vari.

 PRIMA COLLANA “Non solo Mozart e Vivaldi...”

01 - Johann Sebastian Bach - Preludio n° 1 da Clavicembalo ben temperato
        (Amburgo, 7 maggio 1833  -  Vienna, 3 aprile 1897)

02 - Luigi Boccherini - Quintetto per archi in Minuetto in Mi maggiore Op.11 N° 5
       
 
(Lucca, 19 febbraio 1743 Madrid, 28 maggio 180

03 - Ludwig van Beethoven - Minuetto
        (Bon, 17 dicembre 1770  -  Vienna, 26 marzo 18

04 - Johann Sebastian  Bach - Suite per orchestra n°2 in SI minor Badinerie

05 - Edvard Grieg - Peer Gynt Suite n° 1, Op. 46 - Danza di Anitra
          (Bergen, 15 giugno 1843  -  Bergen, 4 settembre

06 - Wolfango Amadeus Mozart - Serenata K525, Rondò - Allegro
       
(Salisburgo, 27 gennaio 1756  -  Vienna, 5 dicembre 1791)

07 - Frédéric Chopin - Spring Waltz
      
(Zelazowa Wola, 1 marzo 1810 - Parigi, 17 ottobre 1849)

08 - George Friedrich Haendel - Dalla musica Fuochi d'artificio - Bourree
        (Halle, Germania, 23 febbraio 1685  -  Londra, 14 aprile 1759

09 - Antonio Vivaldi - Quattro Stagioni - La primavera
     
 
(Venezia, 4 marzo 1678  -  Vienna, 28 luglio 1741)

10 - Amadeus Mozart - Mala nocna glasba

-

SECONDA COLLANA “Non solo Mozart e Vivaldi...”

01 - Franz Liszt - Sogno d'amore
        (Raiding, 22 ottobre 1811  -  Bayreuth, 31 luglio 1886)

02 - George Friedrich Haendel - La Rejouissance

03 - Ludwig van  Beethoven - Allegretto scherzando

04 - Wolfango Amadeus Mozart - Concerto per clarinetto KV 622 - Adagio

05 - Felix Mendelssohn - Scherzo from A Midsummer Night's Dream Op. 21             
        (
Amburgo, 3 febbraio 1809 Lipsia, 4 novembre 1847

06 - Johann Sebastian Bach - Partita n° 1 in SI bemolle maggiore, BWV 82

07 - Franz Peter Schubert - Ave Maria
     
(Vienna, 31 gennaio 1797 - Vienna, 19 novembre 1828

08 - Wolfango Amadeus Mozart - Marcia Turc

09 -  Pëtr Il'ič Čajkovskij - Il lago dei cigni (op. 20) Walzer        
      (Kamsko-Votkinsk, 7 maggio 1840 - San Pietroburgo, 6 novembre1893)               

10 - Wolfango Amadeus Mozart - Cassazione, K 99- Allegro

TERZA COLLANA “Non solo Mozart e Vivaldi...”

01 - Johann Sebastian Bach - Partita N° 6 in mi minore, BWV 830

02 - Johann Sebastian Bach - Doppio Concerto per violino in re minore BWV1043 Viv

03 - Richard Strauss - Annen Polka
       
(Monaco di Baviera, 11 giugno 1864 Garmisch-Partenkirchen, 8 settembre 1949)   

04 - Antonio Vivaldi - Concerto per 2 Corni da caccia in F major, RV 539  

05 - Jean Sibelius - Andante festivo
           (Hämeenlinna, 8 dicembre 1865 Järvenpää, 20 settembre 1957

06 - Wolfgang Amadeus Mozart - Divertimento, K 334 - Minuetto

07 - Pëtr Il'ič Čajkovskij - Lo schiaccianoci Op. 71 Danza Cinese
    
 (Votkinsk, 7 maggio 1840  -  San Pietroburgo, 6 novembre 1893

08 - Johann Sebastian Bach - Adagi

09 -  Johann Strauss II Tritsch Tratsch Polka Chit Chat Polka, Op 214
        
(Vienna, 25 ottobre 1825 Vienna, 3 giugno 1899) 

10 - Wolfgang Amadeus Mozart - Ouverture Le Nozze di Figaro  

 

Il tempo di ascolto deve essere progressivo a partire dai 40/60 minuti al giorno nei primi mesi di gravidanza fino ad arrivare alle due ore circa al giorno negli ultimi mesi.

E’ di fondamentale importanza fare molta attenzione ai decibel emessi durante l’ascolto. Non devono superare i 45/50 decibel.

Per la gestante si prestano bene anche altri stili musicali come la canzone, la new age, il jazz, il folclore… a condizione che siano composizioni che possano emettere luce, senso di emozioni piacevoli, di sicurezza, di gioia, di energia e di allegria.

Essendo questi stili più diffusi della musica classica è bene che la scelta celle composizioni venga fatta dalla gestante con la collaborazione del suo compagno.

 

LA VOCE PARLATA E CANTATA
Come la musica anche il canto stabilisce un rapporto intimo tra madre e neonato favorendo lo sviluppo affettivo, sensitivo e cognitivo.

In varie parti del mondo è usanza di molte civiltà cantare durante la gravidanza e il parto, anche se con modalità diverse. In certe zone è la madre che canta, in altre sono una o più donne che cantano di fronte alla gravida.

Diversi studi condotti in ambito scientifico evidenziano l’importanza della voce materna quale elemento primario del mondo prenatale.

Il respiro, la voce, la musica e il canto materno sono infatti la base per un corretto sviluppo del feto prima e del neonato poi.

Il bambino già durante la sua vita intrauterina ascolta e risponde. Per questo si consiglia alla madre e anche al padre di parlare e cantare al nascituro con l’ausilio di carezze sul pancione.

Una bellissima e utile forma di comunicazione che darà i suoi frutti anche dopo la nascita per lo sviluppo affettivo e sensoriale del bambino.

LA VOCE DISTINTA E LIRICA
La presenza esterna della voce lirica (Anna Netrebko, Elina Garanca, Andrea Bocelli…) e distinta (Lara Fabian, Celine Dion, Katherine Jenkins…) proveniente dalla canzone è oggi necessaria come arricchimento e integrazione alla voce materna e paterna e come ampliamento del repertorio di canto-ascolto (dolce, amorevole e allegro).
Anche in questa sezione ”musico-vocale” è bene che ogni gestante si crei un programma più confacente alla propria indole musicale. Ricercare brani e canzoni che possano emettere sensazioni piacevoli, senso di sicurezza, di gioia, di energia e di allegria.

alcune interpretazioni come esempio 

+ “Voci distinte e liriche”

Anna Netrebko ed Elina Garanca - Barcarola de J. Offenbach.

Lara Fabian - Je t'aime.

Lara Fabian - Adagio di Albinoni - R. Giazotto.

Katherine Jenkins - 'Angel'.

Celine Dion e Luciano Pavarotti - I hate you then  I love you.

Andrea Bocelli e Giorgia - Vivo per lei.

Sarah Brigthman - Don't cry for me Argentina

Sarah Brightman & Josè Carreras - Friends for life Amigos para siempre.

Celtic Woman - Danny Boy.

Celtic Woman - Chloe Agnew - ''O Holy Night''.

ALTRA MUSICA TONALE CONSIGLIATA

Antonio Vivaldi (Venezia, 4 marzo 1678  -  Vienna, 28 luglio 1741)
Le quattro stagioni
Descrive i fiori luminosi e il tepore della primavera, la gelida neve e il fuoco caldo nelle notti d'inverno.

Bedřich Smetana (Litomyš, 2 marzo 1824  -  Praga, 12 maggio 1884) 
La Moldava
Fa sentire le acque limpide della sorgente che sgorgano fresche all'ombra di una foresta, che si tuffano vorticose tra le colline e si placano nella lenta corrente del largo fiume.

Ludwig van Beethoven (Bon, 17 dicembre 1770  -  Vienna, 26 marzo 1827)   
Al chiaro di luna
Evoca il vogare di una barca nel lago di Lucerna al chiaro di luna; molto romantica.

Sinfonia 6 opera 68 "Pastorale"
Esprime i sentimenti e la dolcezza di chi si abbandona all'incanto della natura.
E ancora Per Elisa, Sonata per pianoforte opera 27 n° 2, inno alla gioia.

Pëtr Il'ič Čajkovskij (Votkinsk, 7 maggio 1840  -  San Pietroburgo, 6 novembre 1893)
II lago dei cigni
Rappresenta la dolce figura allegra dei bambini in villeggiatura.

Capriccio italiano
Temi popolari italiani affascinanti.

Lo schiaccianoci
Vivace gioco di ritmi con sfumature molto espressive.

Claude Debussy (Saint-Germain-en-Laye (Yvelines), 22 agosto 1862  -  Parigi, 25 marzo 1918)
Lamer
Fa vedere i riflessi della luce sull'acqua del mare, il magico gioco delle onde, la quiete che segue il tramonto, il dialogo dolce tra il vento ed il mare.

Giardino sotto la pioggia  
Descrizione della  pioggia che cade sulle foglie, sui fiori, sulla terra. Poi tutto si calma; in cielo appare l'arcobaleno e il sole torna a risplendere.

Prelude a l'asprès midi d'un  faune
Composizione piena di colore; crea un'atmosfera di sogno in un paesaggio suggestivo e irreale.

Ottorino Respighi (Bologna, 9 luglio 1879  -  Roma, 18 aprile 1936)
Le fontane di Roma
Esprime alcune sensazioni piacevoli provate alla vista di quattro fontane di Roma, contemplate nella loro suggestiva bellezza giornaliera.

Franz Peter Schubert (Vienna, 31 gennaio 1897  -  Vienna, 19 novembre 1828)
Incompiuta
Crea un'atmosfera mesta, un senso di raccoglimento inferiore.

Richard Wagner (Lipsia, 22 maggio 1813  -  Venezia, 13 febbraio 1883)
Mormorio della foresta

Descrive mirabilmente la vita della foresta, il canto degli animali e lo stormire delle foglie, creando un'atmosfera d'incanto.

Idillio di Sigfrido
Esprime la tenerezza infinita dell'amore paterno e la ingenua serenità della vita infantile, intorno alla quale si radunano i sogni profetici di un avvenire felice e gioioso.

Edvard Hagerup Grieg (Bergen, 15 giugno 1843  -  Bergen, 4 settembre 1907)
Il mattino

Sensazioni dì un'alba serena e piacevole al sorgere del sole.

Pietro Mascagni (Livorno, 7 dicembre 1863  -  Roma, 2 agosto 1945)
Inno al sole (dall'Iris)

Descrive la notte, i primi albori, i fiori, l'amore, i primi raggi del sole.

Gli aranci olezzano
Si sente tutta la poesia,  la semplicità e la tranquillità della vita agreste.

Johannes Brahms (Amburgo, 7 maggio 1833  -  Vienna, 3 aprile 1897) 
Ninna nanna

Con poche note esprime il palpito amoroso del cuore della mamma.

Johann Sebastian Bach (21/31 marzo 1685  -  Lipsia, 28 luglio 1750)
Toccata e fuga  

Di carattere maestoso e brillante.

Suite n°1 per violoncello, concerto in la minore per violino, preludio “clavicembalo ben temperato”, concerti brandemburghesi.

George Gershwin (Brooklyn, 26 settembre 1898  -  Hollywood, 11 luglio 1937)
Un americano a Parigi

Musica piacevole sia per la ricchezza di ritmi che per la grazia melodica.

Franz Liszt (Raiding, 22 ottobre 1811  -  Bayreuth, 31 luglio 1886) 
Rapsodia n. 2

Contenente una melodia appassionata. Le altre rapsodie sono un documento vivo di colore locale, folkloristico.

Liszt 
Sogno d'amore
Melodia dolcemente espressiva e abbandonata alla poesia d'amore.

Ruggero Leoncavallo (Napoli, 23 aprile 1857  -  Montecatini Terme, 9 agosto 1919)
La mattinata
Brano pieno di sole e caldo.

Robert Alexander Schumann (Zwickau, 8 giugno 1810  -  Bonn, 29 luglio 1856)
Fantasia sinfonica
Completata nei giorni in cui la sua casa fu allietata dalla nascita di una bambina. Piena di fantasia e amore.

Schumann
Scene fanciullesche

Espressione  segnante, sentimentale, sembra scorrere verso qualcosa di inafferrabile e di sovrumano con una poesia di incanto e di serena contemplazione.

Aleksandr Porfir'evič Borodin (San Pietroburgo, 12 novembre 1833  -  San Pietroburgo, 27 febbraio 1887) 
Nelle steppe dell’Asia centrale

Musica serena e brillante.

Maurice Ravel
(Ciboure, 7 marzo 1875  -  Parigi, 28 dicembre 1937)
La valse

È un meraviglioso gioco di sonorità espressivo e luminoso e da un fresco senso di colore.

Antonín Leopold Dvořák (Nelahozeves, 8 settembre 1841  -  Praga, 1 maggio 1904)
Danze slave
Musica viva, spontanea e piena di ritmo.

Sinfonia del nuovo mondo
Composta su temi caratteristici del folklore americano, mescolati con quello boemo.

Fryderyk Chopin (Żelazowa Wola, 1 marzo 1810  -  Parigi, 17 ottobre 1849) 
Le sifidi

Fantasia romantica, contenente un senso poetico e un vivo colorito strumentale.

Modest Petrovič Musorgskij (Pskov, 21 marzo 1839  -  San Pietroburgo, 28 marzo 1881) 
La camera dei bambini

Musica semplice e gagliarda.

Franz Joseph Haydn (Rohrau, 31 marzo 1732  -  Vienna, 31 maggio 1809)
Sinfonia in sol maggiore

Il secondo tempo comprende un Allegretto aggraziato e affettuoso nella sua carezzevole morbidezza.

Sinfonia n. 101
Nell'Andante si sente una melodia calma e serena che fa pensare al lento scorrere del tempo.

Richard Addinsel (Oxford 1904 - Londra 1977)
Concerto di Varsavia

Esprime sentimenti semplici e genuini; il suono del pianoforte, sempre appassionato.

Georg Friedrich Haendel (Halle, Germania, 23 febbraio 1685  -  Londra, 14 aprile 1759)
Musica sull'acqua e Largo

Creano un'atmosfera di serenità e di contemplazione.

Igor' Fëdorovič Stravinskij (Lomonosov, 17 giugno 1882  -  New York, 6 aprile 1971)
L'uccello di fuoco
Favolosa e affascinante, a cui si accompagnano  inflessioni melodiche e ritmiche di grande efficacia descrittiva e una splendida gamma di colori orchestrali.

Jakob Ludwig Felix Mendelssohn Bartholdy (Amburgo, 3 febbraio 1809  -  Lipsia, 4 novembre 1847) 
Sogno di una notte di mezza estate

Descrive in forma trasparente e raffinata, l'atmosfera magica di un universo fatato.

Wolfgang Amadeus Mozart (Salisburgo, 27 gennaio 1756  -  Vienna, 5 dicembre 1791) 
Piccola musica notturna
La prima parte briosa dileguandosi in un'atmosfera distesa e serena.

Concerto per clarinetto e orchestra K622, variazioni K334, sonata per pianoforte in do maggiore K545.

Tomaso Giovanni Albinoni (Venezia, 8 giugno 1671  -  Venezia, 17 gennaio 1751)
Adagio
Momenti di una intesa e appassionata serenità.

Anatolij Konstantinovič Ljadov (San Pietroburgo, 11 maggio 1855  -  Novgorod, 28 agosto 1914)
Il lago incantato

Composizione piena di colori e di luci, a volte di un'accesa intensità espressiva.

Vari autori classici
Melodie celebri, serenate, divertimenti, mazurche, polacche, preludi, notturni, valzer…

Musica scritta per diletto, svago, piacevole da ascoltare.

Vari autori d'opera 
Ouverture

Introduzioni d'opera per sola orchestra, gradevoli da ascoltare.

Vari autori 
Motivi musicali appartenenti a colonne sonore "film d'amore"    

Musica che riesce ad esprimere compiutamente  questo sentimento e la gioia che l'accompagna.

Vari autori  
Parte della musica folkloristica     

Rende un'atmosfera di gioia, di allegria, di distensione.
 

 

 

Leonardo Trevisan
MUSICA PER LA GRAVIDANZA E IL NEONATO

Leonardo Trevisan
L'ASCOLTO MUSICALE

Leonardo Trevisan
CHE MUSICA ASCOLTARE DURANTE LA GRAVIDANZA

Leonardo Trevisan
COME ASCOLTARE LA MUSICA DURANTE LA GRAVIDANZA

Francesco Gambino
LA COMPRENSIONE DELLA MUSICA

Leonardo Trevisan
LA MUSICA E IL BAMBINO

Leonardo Trevisan
LA PERCEZIONE SONORA

Giancarlo Grassini
DOLCEMENTE MAMMA

Leonardo Trevisan
CANTI per la seconda infanzia

 

Leonardo Trevisan
GIOCHI MUSICALI per la seconda e terza infanzia

Leonardo Trevisan
STRUMENTI MUSICALI estensione e qualità

   
   

© Copyright 2008 FONDAZIONE PREMIO ALTINO leo@fondazionepremioaltino.it                                                                                                                                                                        INDIETRO

 

INDIETRO