LEONARDO TREVISAN                                      
 

DA BAMBINO
 Numerose apparizioni in pubblico come piccolo concertista prodigio.

DA STUDENTE

1959 La consegna del premio Rubinstein (concorso svoltosi al Conservatorio “B. Marcello” di Venezia).

1961 Borsa di studio al Conservatorio “B. Marcello” di Venezia.

1961-72 direttore e componente di un gruppo strumentale di musica leggera. Attività svolta per sostenere gli studi. Esibizioni in molti locali veneti e accompagnato artisti come Claudio Villa, Luciano Taioli, Miranda Martino, Giorgio Consolini, Orietta Berti, Vilma De Algelis e molti altri. 

Collaborazione con note Case Discografiche, Sale di Registrazione ed Edizioni Musicali.

1963-1965 Istruttore di Nicoletta Strabelli “Patty Pravo” e altri talenti.

1965-1966  Direttore artistico del Concorso Voci Nuove - Festival Veneto.

1965-1966 EsseMusic - Galleria del Corso Milano. Istruttore di voci nuove - nuovi talenti.

1966 Direttore d’orchestra al Festival Nazionale città di Luino. Festival trasmesso dalla Televisione Svizzera.

Diverse trasmissioni radiofoniche.

Successivamente, per motivi di salute, rientra nella sua terra natale. Si sposa con Gasparina Bellio e intraprende la via dell'insegnamento nella scuola pubblica e di ricercatore del linguaggio musicale.
 

NOMINE

Docente per l’insegnamento dell’Educazione Musicale nella Scuola Statale dal 1972 al 2003.

Direttore Artistico del Gymnasium di Treviso, 1979-1981.

Docente ai Corsi di preparazione professionale per i docenti privi di abilitazione (Province di Venezia e di Treviso), 1982.

Relatore al Corso di aggiornamento docenti: “Educazione al Canto e alla Musica” organizzato dalla Direzione Didattica 2° circolo di Valdagno-Vicenza, 1984.

Relatore al Seminario per l’anno di formazione dei Docenti di Scuola Media vincitori di Concorso a.s. 1985-86 (provincia di Treviso).

Docente al Corso di Educazione Musicale indetto dal Distretto Scolastico N. 37 Mestre-Nord, 1985.

Docente ai Corsi di formazione per Docenti Elementari sul tema “Educazione al Suono e alla Musica” organizzati dalle sezioni A.I.M.C. e riconosciuti, con esame finale, dal Ministero della Pubblica Istruzione; Mestre e Treviso, 1985-1987.

Relatore a tavole rotonde per operatori scolastici e famiglie organizzate dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Venezia, 1987.

Relatore e animatore al Corso di aggiornamento per Direttori Didattici ed Insegnanti Elementari del piano pluriennale (Area Educazione all’Immagine, Musicale e Grafico-Pittorica). Corso organizzato dall’I.R.R.S.A.E.- Marche e svolto presso l’Istituto Musicale “B. Gigli” di Recanati, 1987-1988.

Relatore al Corso di aggiornamento territoriale per Docenti Elementari “Educazione al Suono e alla Musica” organizzato dall’I.R.R.S.A.E.–Marche in collaborazione con la Direzione Didattica 3° Circolo di Jesi - Ancona, 1989.

IDEATORE E COORDINATORE
 

Del "PROGETTO ARCOBALENO", del "PREMIO ALTINO" e del Gruppo Studentesco Music School

1986-2003 scuola, famiglia e territorio "IL PROGETTO ARCOBALENO"
Una proposta formativa, culturale e ricreativa. Rivolta agli alunni della Scuola Media Statale.

L’idea è nata dalla convinzione che l’inestimabile patrimonio di “conquiste” in termini di saperi, risorse e impulsi creativi, trasmessi e documentati nei secoli nel nostro territorio, fino al nostro tempo, costituisca non solo testimonianza di civiltà passate, ma rappresenti “l’energia vitale” della nostra futura identità soprattutto nell’ottica della Comunità Europea. Una unità che è ormai riconosciuta come necessaria.

Si tratta di una iniziativa che si impegna a valorizzare la pluralità e la diversità delle culture e delle identità locali per fornire uno spettro più ampio di “eventi” e di argomenti indispensabili per la formazione di una cultura storica e per consentire un più alto grado di approfondimento e di lettura di tante e tali ricchezze.

Tutto ciò con particolare attenzione al coinvolgimento del mondo giovanile, destinatario privilegiato a cui ci si rivolge con lo scopo di approfondire il senso della comune appartenenza e della continuità, pur tenendo conto dei nuovi orizzonti di una generazione sottoposta alle tensioni di una costante innovazione.

L’iniziativa, già sperimentata con gli alunni della Scuola Media Statale “A. Roncalli” di Quarto d’Altino – VE, con discreto anticipo rispetto alle indicazioni del Ministero della Pubblica Istruzione contenute nelle circolari n. 240 e n. 241 del 2 agosto '91 (“Progetto Ragazzi 2000” e “Progetto Giovani”, nella direttiva n. 133 del 3 aprile ’96 (Iniziative scolastiche e rapporti con il territorio), o nella comunicazione di servizio n. 158 del 25 settembre ’98 (“La   diffusione della musica come fattore educativo nel sistema scolastico italiano”), vuole, inoltre potenziare il ruolo dell’istituzione e della autonomia scolastica, dell’area archeologica di Altino, dei tracciati stradali romani Via Consolare Annia e Via Imperiale Claudia Augusta Trasnational (Italia, Austria, Germania) e del fiume di risorgiva "Il Sile"come centri di promozione culturale, sociale e civile, arricchendone l’offerta di percorsi e spazi di incontro e di opportunità formative.

Il percorso ideale che anno dopo anno viene tracciato si snoda attraverso una serie di esperienze orientate non solo ad una graduale dilatazione degli orizzonti culturali, ma anche allo sviluppo della capacità di autorientamento e di intervento personale diretto.

Il sito di Altino (città dell’Impero Romano) e la riscoperta del percorso archeologico della Via Annia e della Via Claudia Augusta (considerata la “Venezia-Monaco” dell’epoca romana e medievale) nel territorio della Regione Veneto e della Regione Autonoma Trentino Alto Adige non sono casuali in quanto sono stati e sono ancor oggi un lusinghiero trait d’union che coniuga storia, ambienti (mare-montagna), tradizioni, culture, creatività produttive (artigianato-industria),  sapori e profumi (prodotti tipici), civiltà diverse, unite dal denominatore delle comuni origini. 

Ogni anno le attività riguardanti le tematiche scelte si articolano in quattro fasi o ambiti di azione:

1. Il Vicus iuvenum, villaggio-tendopoli allestito per diversi giorni a maggio-giugno negli spazi adiacenti al Museo Archeologico Nazionale di Altino, realizza un momento di vita comunitaria “extra moenia”, in cui ogni alunno rendendosi consapevole di nuove esigenze organizzative avverte l’importanza del proprio contributo alle attività del gruppo. Il sito, che non è casuale, evoca i sensi di una appartenenza storico-ambientale in una prospettiva di evoluzione temporale e quindi riesce a far comprendere appieno il valore dei cosiddetti “beni culturali ambientali”.

2.  L’Artescuola, quasi un laboratorio permanente, tra scuola, extrascuola e villaggio-scuola, in cui si intrecciano espressività e comunicazione in una grande varietà di ruoli, di linguaggi e di tecniche che alimentano nei ragazzi il desiderio di partecipare, di mettersi alla prova o in scena, di diventare un po’… grandi protagonisti.

3.  Il Premio Altino, è l’incontro col “protagonista” adulto: un contatto con infiniti aspetti educativi, testimonianza concreta di storie possibili e di umanità compiute in singolare originalità. Il Premio Altino è anche un riconoscimento formale di questi personaggi per il loro successo professionale, per la disponibilità dimostrata nel tradurre le loro competenze nella crescita delle nuove generazioni e per la collaborazione offerta nel sostenere l’aspetto storico-culturale e turistico dell’antica città di Altino, delle due strade romane “Annia e Claudia Augusta” e del Parco Naturale del Fiume Sile.

4.  L’Arcobaleno, è decisamente il momento più socializzante dove giovani e adulti si esprimono per mezzo di mostre, esposizioni, degustazioni, artigianato, arte varia, etc.

Le sei pubblicazioni riguardanti il Progetto Arcobaleno 1992-1998 sono state presenti:
-  Al 2^ Salone dei beni culturali, Venezia 1998, Stand espositivo Provincia di Venezia “Il Sistema Bibliotecario Museale  Provinciale”.
-  Alla terza conferenza regionale dei musei del veneto, Verona 1999.

1995 - 2003 GRUPPO STUDENTESCO MUSIC SCHOOL
Gruppo di nuova formazione, composto da giovanissime (11-17 anni) che, per mezzo del canto corale, del balletto (ritmico e acrobatico), del colore e del calore delle majorettes con le bandiere dei Paesi della Comunità Europea, trasmette messaggi di folklore locale, e d’amicizia e propone il perseguimento e la realizzazione della pace nel mondo attraverso un’autentica solidarietà tra gli uomini. La musica è strutturata in facile melodie, con una semplice armonizzazione e con ritmi per lo più movimentati.   
La produzione si effettua nell’ambito scolastico con strumenti elettronici, lo spirito è quello della gioia, del  sorriso e del valore della vita, mentre lo stile è classificabile come “School Music”. Per il gruppo Studentesco Music School quello che conta non è la forma e la professionalità  ma il contenuto e il messaggio trasmesso.


INNOVAZIONI E PROPOSTE

1968 CULTURA MUSICALE GENERALE / ARMONIA COMPLEMENTARE - Regola fissa dell'accordo
Cadenze e accordi per l'armonizzazione del Basso e del Canto dato ad uso dei Conservatori.
Inoltre parte di essa viene applicata nella scuola dell’obbligo e in corsi di formazione e/o aggiornamento docenti per analizzare la parte musicale di un brano ascoltato e per comporre esercizi, brani e canti corali con struttura armonica.

Nella musica leggera viene utilizzata per l'uso degli accordi e dell'improvvisazione per mezzo delle scale.

L’opera è stata presente alla 22ª Fiera del Libro per ragazzi, Bologna, 1985. Stand riguardante l’Educazione alla Musica.

1971-1976 INIZIATIVA MUSICO-RELIGIOSA
Nata per valorizzare le materie scolastiche della Scuola Media Statale Religione ed Educazione Musicale. Tale iniziativa ha avuto il suo proseguo dopo varie riunioni, colloqui con ecclesiastici, musici e con il pieno appoggio ed incoraggiamento della Curia Patriarcale di Venezia.

E’ nata quando ha avvertito l’urgenza del problema al fine di educare in modo veramente completo l’animo del ragazzo all’importanza di conoscere, capire, saper apprezzare nel senso migliore, cioè “artistico”, il valore spirituale della musica, la quale arricchisce l’animo sensibilizzandolo e avvicinandolo alla natura e alla spiritualità che c’è in ogni cosa.

A ciò gli alunni hanno risposto con pieno entusiasmo appassionandosi nell’apprendere il vero significato della musica e quindi collaborando con l’insegnante sono riusciti ad esprimere qualcosa di veramente valido nel campo artistico, musicale e spirituale.

Ecco nascere il coro “I suoni dell’anima”, la registrazione dell’omonimo contenente canti religiosi moderni con orchestrazione di stile leggero e una serie di esecuzioni pubbliche e scolastiche.

Come accompagnamento alle voci si faceva uso delle basi strumentali (Innovazione nell’ambiente scolastico e religioso nello stile e nell’uso delle basi).

Il cantare insieme agli altri, costringe a una maggior attenzione, a una stretta misura di quanto si fa, induce chi canta a utili confronti con gli altri, impone un più diretto legame con essi.

L’insieme di questi elementi inducono il singolo a una attiva socialità, togliendolo dall’isolamento egoistico dell’io, lo costringono a riconoscere ch’egli fa parte di una più vasta unità di cui sente di essere elemento integrato e inalienabile.

Il Cardinale Albino Luciani divenuto poi Papa Giovanni Paolo I scrisse in una sua lettera inviata nel 1973: “Lo ritengo un esperimento molto interessante e ricco di promesse ai fini educativi e formativi.

La musica ha una grande funzione per potenziare i valori spirituali e farli vivere in forma attraente e pratica.
Il mio augurio cordiale e benedicente su quanti, attraverso l’educazione musicale, si adoperano per il raggiungimento di tali finalità”.

1978 ASCOLTO TERAPEUTICO
Inizio dello studio, della ricerca e dell'analisi della musica in quanto l'ascolto musicale influisce, in parte negativamente e in parte positivamente, sulla gestazione, sullo sviluppo sensitivo del bambino fin dalla nascita e sull'anziano.
L'ascolto musicale  esercita un ruolo  molto importante nel  bambino, sviluppandone le diverse facoltà,  e precisamente: l'affettività, per quel che  riguarda la melodia musicale; la sensorialità per quanto riguarda il ritmo, il suono e la melodia; l'intelligenza, per tutto ciò che è armonia e presa di coscienza del linguaggio musicale.

L’ascolto musicale sviluppa inoltre la sensibilità, il temperamento, la maturità. Arte per alcuni opera pure come terapia, nel senso di rilassamento della tensione nervosa e soprattutto dello stress lavorativo. La formazione del gusto artistico è comunque una delle mete fondamentali di ogni civiltà.

1986 PENTAGRAMMA BETBA composto da due gruppi di linee colorate per fissare sulla carta le frequenze sonore in Hz in un’unica chiave musicale: chiave bicolore (nero e rossa) di SOL.

Questo nuovo procedimento porta l’interprete, piccolo o grande che sia, ad eseguire e registrare sulla tastiera elettronica esercizi, brani, arrangiamenti senza ricorrere alla lettura in varie chiavi (setticlavio) come oggi avviene per la musica tonale.

Inoltre facilita la collocazione delle mani sulla tastiera per eseguire gruppi di note definite in una determinata altezza o frequenza sonora.

1986-2003 EDUCAZIONE MUSICALE “INNOVAZIONE”
Una Educazione Musicale creativa, viva, produttiva e professionale che rispecchia le esigenze della preadolescenza e del musicista.

Ha dimostrato di avere notevole importanza nei ragazzi come motore di sviluppo, di sicurezza individuale e di capacità di integrare con gli altri e, in senso più generale, come mezzo per promuovere e sviluppare negli alunni la capacità di “star bene insieme” a scuola, fuori della scuola, dopo la scuola. Inoltre è stata più volte il trait d’union tra esperienze creative diverse con pluralità di linguaggi.   

2008 COMPUTER ART "immagine e musica".  Un nuovo modo di porgere l'arte contemporanea allo spettatore.

2009 MUSICA PER LA GRAVIDANZA E IL NEONATO

2009
LA MUSICA POPOLARE VENETA COME ASCOLTO TERAPEUTICO PER ANZIANI.


ORGANIZZATORE DI PROGETTI E MANIFESTAZIONI CULTURALI

- Prima rassegna sull’arte e scienza della didattica “Ginnastica Artistica, Danza Classica, Educazione
  Musicale”, Teatro Comunale di Treviso, 1980.

- Rassegna scolastica UN CANTO, UN SUONO, UNA RECITA PER VOI, Scuola Media  Statale “A. 
  Roncalli” Quarto d’Altino - VE. Edizioni 1982, 1983, 1984.

- PROGETTO ARCOBALENO –campo scuola- Cultura e Formazione. Edizioni 1986, 1987, 1988, 1989.

- Rassegna di Cultura e di Spettacolo per la Scuola Media Statale, Palasport Quarto  d’Altino, 1991.

- Progetto Arcobaleno “ARTESCUOLA – PREMIO ALTINO” Cultura e Socializzazione per una Comunità
  Educante.Edizioni 1992, 1993, 1994, 1995.

- Piccoli talenti nel mondo dei suoni. ExpoCasa, Treviso 1995.

- L’amicizia non ha frontiere “Polonia, Ungheria, Kroazia, Italia”, Palasport di Quarto d’Altino 1996.

- Progetto Arcobaleno "ALTINO: nei fiori di pietra e PREMIO ALTINO". Area archeologica di Altino.
  Edizioni 1997, 1998, 2002, 2003.

- PREMIO ALTINO. Edizione 2004 lungo la via Claudia Augusta in CastelBrando - Cison di  Valmarino.

- Il Premio Altino è stato inserito nel calendario della manifestazione “Una piazza per la Storia Veneta” e
  abbinato all’inaugurazione della mostra permanente “Via Claudia Augusta” in CastelBrando.

- PREMIO ALTINO. Edizione 2005 lungo la via Via Annia a S. Giorgio di Nogaro in Villa Dora.
  Abbinato al Premio l’inaugurazione della mostra dei reperti archeologici A San Giorgio lungo la via Annia,
  lo spettacolo-evento con Teatrocontinuo l’incontro con i Veneti  Antichi e la Via Annia, e, la musica
  tradizionale e folclore locale.

- PREMIO ALTINO. Edizione 2006 lungo la via Via Annia ad Aquileia con evento teatrale e musicale per le
  aree archeologiche.

- PREMIO ALTINO. Edizione 2008 a Roncade nella tenuta Ca' Tron della Fondazione Cassamarca
  nell’ambito del convegno "LA VIA ANNIA la strada della memoria tra a archeologia e turismo”. 

- PREMIO ALTINO. Edizione 2009 a Treviso presso Casa dei Carraresi e l'isola della Pescheria.
  Edizione dedicata al Parco Naturale del Fiume Sile. Il Premio Altino è stato preceduto dal convegno “Dai
  boschi della serenissima ai boschi  del Sile”, e, a seguire, da degustazioni tipiche della cucina trevigiana
  e dal suggestivo spettacolo sull’acqua “Cyrano de Bergerac” di Edmond Rostand messo in scenda dalla
  compagnia teatrale “Punto in Movimento” di Verona.

- PREMIO ALTINO Edizione 2012. Edizione straordinaria rivolta alla Fibrosi Cistica e alla Leucemia
  Infantile. Candidati "Centro Regionale Veneto per la Fribrosi Cistica (ricevuto il premio il Prof. Baroukh 
  Maurice Assael)  e   la Fondazione Città della Speranza - Padova (ricevuto il premio Giovanni Franco
  Masello - Presidente Onorario).
 

PARTECIPAZIONI CON IL GRUPPO CORALE NELLE SUE DIVERSE FORMAZIONI

a livello educativo-formativo e didattico

1973 Registrazione dell'LP "I suoni dell’anima". Distribuzione Ricordi Milano.

1973 RAI–TV Canale 1 trasmissione "Quando il topo ci mette la coda".

1973 Basilica di San Marco di Venezia.

1973 Scuola Grande di San Rocco di Venezia.

1973-76 Concerti didattici corali con inserimento di Teatro e Balletto.

1974 RAI–TV Canale 1. Trasmissione "Vangelo Vivo": I suoni dell’anima.

1974 Basilica San Paterniano di Fano.

1974 Xª Mostra internazionale di musica – Lido di Venezia.

1975 RAI–TV Canale 2 colonna sonora musiche per cinema e TV.

1975 Diverse trasmissioni radiofoniche e presenze in manifestazioni.

1976 RAI–TV Canale 1 replica trasmissione “Vangelo vivo”.

1979 Spettacolo in piazza a Marostica.

1980 Rassegna regionale "Arte e Scienza della Didattica". Teatro Comunale di Treviso.

1980 Cattedrale di Asolo – Treviso.

1984 Sperimentazione “Coro, teatro e balletto”.

1985 Rassegna di arte varia “Anno Europeo della Musica”.

1986-89 Progetto Arcobaleno "Serate di arte varia".

1987-88 MC "Impariamo a cantare" 1° e 2° fascicolo.

1990 Concorso regionale "Io e la scuola, protagonisti per un giorno". Padova. 

1991-98 Artescuola - Premio Altino serate di arte varia con riprese televisive.

1992-94 Abbinamento tra Coro-Balletto e la Scultura di Simon Benetton.

1995 L’espressione della canzone italiana con Red Canzian dei POOH.   

1995 La Disco Music con Mauro Pilato e Max Monti.

1995 1° Trofeo "expoCasa" Treviso. Piccoli talenti nel mondo dei suoni.

1995 I bambini con la Music School. La piramide di Pianiga-Venezia.

1995 1° Trofeo "expoCasa" Treviso. Piccoli talenti nel mondo dei suoni.

1996 L’amicizia non ha frontiere - Polonia, Ungheria, Kroazia, Italia-.

1996 MC "School Music" '96.

1996 40° anniversario della fondazione Comunità Emigranti di Combai–Treviso. 

1996 Inaugurazione del Palasport di Marcon – Venezia.

1995 Inaugurazione "expoCasa" Treviso.

1997 Altino. Ricevimento del maratoneta trentino M. Patton. Percorso Augsburg-Altino.

1997 Spettacolo di gala su "il viaggio" di Simon Benetton.

1998 Spettacolo di gala. Altino: nei fiori di pietra, su "rivivere…  Altino 1998" e "Dalla pietra… un fiore" di Marbal.

2002 - 2003 Progetto Arcobaleno - Premio Altino “Serate di arte varia”.
 

COMPOSIZIONI

- Compositore di musiche in stile classico e leggero.
- Autore e compositore del recital “Rinnovamento e Riconciliazione”, 1974.
- Musiche per esercizi di danza classica e ginnastica artistica.
- Rielaborazioni di musica popolare della Regione del Veneto.
- Autore e compositore di canzoni rivolte ai bambini e ai preadolescenti a livello didattico.
- Colonna sonora del video “Progetto Jakenellei”.
- MUSICA PER LA GRAVIDANZA E IL NEONATO 0/12 mesi.
 

DISCOGRAFIA

- 1973 LP “I suoni dell’anima” CRJ-LP 00031 Car Juke Box Distribuzione Dischi Ricordi 

- 1976 45 N.P. “Montezuma” K529, Kansas Ed.

- 1980 MC “L’espressione corporea” Proprietà dell’autore.

- 1981 LP “Egotrya” CLS – MDTP 127 Ed. Detto Music.

- 1983 MC “Altino” audio-visuale storico geografico.

- 1987 MC “Il Sile” audio-visuale documentario e fiaba musicale, Edizioni Betba.

- 1987 MC “Impariamo a cantare” 1 fascicolo GMC 701.

- 1988 MC “Impariamo a cantare” 2 fascicolo, Edizioni Betba.

- 1989 MC “Suona con noi” n°1 Scuola dell’obbligo – Pratica strumentale.

- 1994 MC “Suona con noi” n°2 Scuola dell’obbligo – Pratica strumentale.

- 1995 MC “Ritmo e corpo” Proprietà dell’autore, Edizioni Betba.

- 1996 MC “School Music ‘96” LT001 Edizioni Betba.

- 2009 CD "Musica per la gravidanza e il neonato" Fondazione Premio Altino.

- 2009 CD "La musica popolare veneta come ascolto terapeutico per anziani" Fondazione Premio Altino.
 

VIDEOCASSETTE

- FILO DI. . . Linguaggi d’arte contemporanea, 1991.

- Progetto Arcobaleno. Vari servizi speciali, 1986-2003.

- ALTINO – COSTUME Progetto Arcobaleno, 1998.

- Colonna sonora al Progetto: JAKENELLEI aiuto alle bambine ed ai bambini dell’Eritrea - Africa, dal
  progetto: Sport Scolastico città di Mestre, 2003.

FONDAZIONE e ASSOCIAZIONI

Fondazione PREMIO ALTINO. Ideatore, fondatore e Presidente. Dal 1991.
Associazione Claudia Augusta. Componente direttivo. Dal 2000. 
Associazione Forestale del Veneto Orientale, Vice presidente. 2002-2003.

 
COLLABORAZIONE, CONCEPT E CONSULENZE

2002-03 Collaborazione alla progettazione del progettoLA VIA ANNIA” la strada della memoria. Programma Leader Plus. Progetto cofinanziato dalla Comunità Europea Fondo FEAOG Sez.Orientamento.

2004 Consulenza e stesura testi. Vernice mostra “Via Claudia Augusta” presso CastelBrando - Cison di Valmarino -TV-.

2005 Consulenza del tracciato storico “La Via Annia” il corridoio della memoria”. Progetto di cooperazione infraterritoriale realizzato nell’ambito comunitario Leader Plus, asse 2, e finalizzato alla valorizzazione delle attrattive dei territori comunali interessati dal tracciato della strada romana Via Annia.

2009 Consulenza alla Fondazione Querini Stampalia - Venezia per il collaudo dell'acustica del nuovo Auditorium G. Piamonte.

2009 Collaborazione e consulenza per manifestazioni culturali con il Parco Naturale del Fiume Sile e Comune di Treviso.

2010 Concept programma e Collaborazione riguardante le "GIORNATE DELL'AMBIENTE 17, 18, 19 settembre - Darsena Portegrandi". In adesione alla Settimana Europea della Mobilità. Giornate organizzate dalla  REGIONE DEL VENETO Assessorato ai Parchi, Parco Naturale Regionale del Fiume Sile, Provincia di Padova, di Treviso e di Venezia. 

2012 Concept programma e realizzazione del Premio Altino 2012, giornate dell'ambiente e della solidarietà. Zona archeologica di Altino Venezia.

2012 Consulenza, libro fotografico "SILE il fiume risorgivo", Ente Parco Naturale Regionale del Fiume Sile.
 

BIBLIOGRAFIA

- Come è visto il Punk nella scuola media dell’obbligo, Strumenti e Musica n°8, Ancona 1978, p. 198.

- Sette giochi musicali per bambini, Panda Edizioni, Noventa Padovana 1978.

- Ascolto terapeutico, Strumenti e Musica n°2, Ancona 1979, pp. 196-198.

- Sensibilità della preadolescenza, Strumenti e Musica n°4, Ancona 1979, pp. 86-89.

- Il canto nella scuola, Strumenti e Musica n°8, Ancona 1979, p. 160.

- Educazione musicale “L’educatore”, Strumenti e Musica n°1, Ancona 1980, p. 156.

- Grave paralisi del canto nella liturgia, Strumenti e Musica n°9, Ancona 1980, pp. 178-180.

- Musica e Preadolescenza – Sensibilità o Indifferenza, Edizioni Gymnasium, Treviso  980.

- Pratica esperienziale sull’educazione musicale, Edizioni E.D.M., Treviso 1983.

- Educazione al Suono e alla Musica, Edizioni E.D.M., Treviso 1984. - L’Informatica Musicale (sussidio
  didattico), Edizioni E.D.M., Treviso 1984.

- Il libro quaderno “Educazione Musicale” –2 vol. con sussidi didattici–, Edizioni E.D.M., Treviso 1984.

- Brani e canzoni per piccoli pianisti, Edizioni Betba, Quarto d’Altino- Ve 1986.

- Musiche di riscaldamento per l’Educazione Motoria e la Ginnastica Artistica, Edizioni Betba, Quarto
  d’Altino-VE 1986.

- Impariamo a cantare -2 volumi-, Edizioni Betba, Quarto d’Altino- Ve 1987.

- La Fiaba, Drammatizzazione, Immagine e Musica, Edizioni Betba, Quarto d’Altino-Ve 1987.

- La chitarra -8 volumi più un sussidio didattico-, Edizioni Betba, Quarto d’Altino-Ve 1987.

- Educazione al Suono e alla Musica,  7 quaderni di “Innovazione scuola”, Pubblicato dall’I.R.R.S.A.E. –
  Marche 1989, pp. 109-197.

- Un’esperienza di cultura e di socializzazione in relazione agli sviluppi europei del 1992, Edizioni Betba,
  Quarto d’Altino-Ve 1991.

- Simon Benetton  dalla 21ª Biennale di San Paolo Brasile al Progetto didattico sperimentale Artescuola
  ’92 Italia; opere d’arte su spazi pubblici in un complesso residenziale; la presenza musicale nelle opere
  di S. Benetton; l’espressione corporea dall’arte visiva di S. Benetton; scheda operativa,
in Progetto
  Arcobaleno “Cultura e Socializzazione per una comunità educante”, Edizione 1992, pp.15-26, 32-48.
- Ugo Amendola la musica come linguaggio; con Amendola per una maggiore comprensione del
  linguaggio musicale; scheda operativa; profilo del musicista,
in Progetto Arcobaleno “Cultura e
  Socializzazione per una comunità educante”, Edizione 1992, pp.107-127.  

- Il canto corale: Educativo Formativo; il pentagramma Betba; le schede dell’informatica musicale, in
  Progetto Arcobaleno “Cultura e Socializzazione per una comunità educante”, Edizione 1992, pp.177-
  217. 

- La danza con Liliana Cosi e Marinel Stefanescu “Il movimento come espressione del corpo; la voglia di
  conoscere, capire e apprezzare , intervista; cenni sull’attività dell’associazione balletto classico di L.
  Cosi e M. Stefanescu”,
in Progetto Arcobaleno “Cultura e Socializzazione per una comunità educante”,
  Edizione 1993, pp.105 125.   

- Mabal dalla scultura all’arte ambiente, in Progetto Arcobaleno “Cultura e Socializzazione per una
  comunità educante”, Edizione 1994, pp.113-122.

- Il canto popolare con il coro Marmolada, Il linguaggio musicale, la cultura popolare; il canto popolare
  veneto; la presenza della musica popolare nella musica colta; il canto popolare nella scuola; il coro
  Marmolada di Venezia; un modello di scheda per archiviare una raccolta di canti popolari,
in Progetto
  Arcobaleno “Cultura e Socializzazione per una comunità educante”, Edizione 1994, pp. 122-162.

- La musica dei giovani a scuola. Incontro con…Red Canzian dei POOH e M. Pilato – M. Monti D.J.
  Producer,
in Progetto Arcobaleno “Cultura e Socializzazione per una comunità educante”, Edizione
  1995, pp. 37-79.

- Laboratorio espressivo. Dalla scultura “Il viaggio” di Simon Benetton, in Progetto Arcobaleno “Artescuola
  - Premio Altino”, Edizione 1997, pp. 15-32.  

- I giovani, la musica e l’amicizia, in Progetto Arcobaleno “Artescuola – Premio Altino”, Edizione 1997, pp.
  33-42.

- Rivivere… Altino 1998, in Progetto Arcobaleno “Altino: nei fiori di pietra – Premio Altino”, Ed. 1998, pp.
  7-9. 

- Alla scoperta di nuove aree artistico-culturali lungo l’antico asse della via Claudia Augusta Altinate, in
  Progetto Arcobaleno “Altino: nei fiori di pietra – Premio Altino”, Edizione 1998, pp. 89-97.

- La musica dei giovani a scuola, Scuola e Didattica n°13, Brescia 1998, pp. 70-74.

- Progetto Arcobaleno 2002 “Finalità, contenuti, programma e proposte”, Fondazione Premio Altino -
  Edizioni Betba, Quarto d’Altino 2002.

- Claudia Augusta da Altino alla Treviso mare - strada Lagozzo, Ediz. Betba, Quarto d’Altino 2003.

- Annia: una via romana tutta Veneta, Edizioni Betba, Quarto d’Altino 2003.

- Da Altino al Veneto antiche storie di viti e di vini, Edizioni Betba, Quarto d’Altino 2003.

- Claudia Augusta Altinate “Dove marciava l’Impero”, Le Tre Venezie N° 7, Treviso 2004, pp. 50-51.

- LA VIA ANNIA e la CLAUDIA AUGUSTA entroterra lagunare tra storia, meraviglie e sapori, Fondazione
  PREMIO ALTINO, Quarto d’Altino 2005. Versione Book.

- PREMIO ALTINO, Le Tre Venezie N° 89, Treviso 2007, pp 74-78.       

- CANTI POPOLARI "L'arte della musica unisce da sempre l'uomo alla natura e all'acqua", Le Tre Venezie
  N° 101, Treviso 2009, pp 87-91.   

 
REALIZZAZIONE SITI WEB


2008 www.fondazionepremioaltino.it. Sito ideato, realizzato e gestito da LEONARDO TREVISAN.

2009 www.galterredimarca.it (GAL. Gruppi di Azione Locale. Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo
                                           Rurale:l'Europa investe nelle zone rurali).

2010 www.luigirincicotti.com  (pittura - artista figurativo)

        www.pastoriaborgofuro.it (gruppo folcloristico trevigiano)

2012 www.quartoonline.it  Libera - Mente (la voce degli Altinati).

 

REALIZZAZIONE CD-ROM

2007  Guido Cadorin 1892 - 1976 Venezia, Fondazione Querini Stampalia   24.III  >  13.V.2007

2008   La Via Annia. Antica strala consolare romana.

2008   La Claudia Augusta. Antica strada imperiale romana.

2009   Esercizi per la Danza Classica e la Ginnastica artistica.

2010   Musica per la gravidanza e il neonato.

2010   La musica popolare veneta come ascolto terapeutico per anziani.

2011   Simon Benetton energia cosmica 1950 - 2011 (arte veneta contemporanea)

 

ONORIFICENZE

1988 Accademico Tiberino (Accademia Tiberina - Istituto di Cultura Universitaria e di Studi Superiori per
        l'incremento delle Arti, delle Lettere e delle Scienze).

1991 Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

 

   

Leonardo Trevisan, sposato con due figli (Babet e Lewis), nasce a Venezia nel 1944.

Figlio di Emilio e Clorinda Casonato, fratello di Carlo, Dino, Milena e Tosca. Ha vissuto in un ambiente familiare semplice e modesto e adorava essere a contatto con la vita agreste. 

Diplomato al Conservatorio “B. Marcello” di Venezia sotto la guida del concertista pianista Gino Gorini e del maestro Ugo Amendola, con il quale ha seguito anche il corso di composizione.

Ha sempre manifestato particolare interesse per la teoria musicale, l'ascolto terapeutico, la didattica e la città archeologica di Altino madre di Venezia. Cultore dell'arte visiva contemporanea, della computer art e dei tracciati stradali romani Via Annia e Claudia Augusta.

Nel tempo ha maturato buona esperienza come compositore, ricercatore, scrittore, direttore di coro, insegnante, relatore e docente a corsi di abilitazione professionale e di formazione docenti, direttore artistico e regista di manifestazioni d’arte varia.

Partecipe a diverse trasmissioni televisive (RAI-TV nazionale e non) e si è sempre evidenziato come valente organizzatore di occasioni d’incontro tra gli anziani e soprattutto i preadolescenti cercando di rinforzare il loro dialogo con la cultura, con la famiglia, con la scuola e con le altre espressioni sociali.

Negli anni si sono evidenziate le sue proposte innovative:
> L'informatica musicale dal 1968

> Il canto corale nella scuola veneziana dal 1972

> La musica per la gravidanza e il neonato dal 1980

> Il pentagramma Betba dal 1986

> Scuola, famiglia e territorio “il progetto arcobaleno” dal 1986 

> Il Premio Altino dal 1992

> La musica popolare come ascolto terapeutico per anziani dal
  2009
> Computer art TREVILEO dal 2010.

1992. Ideatore e fondatore della Fondazione Premio Altino.
2008. Ideatore e fondatore del sito
www.fondazionepremioaltino.it.

Fondazione Premio Altino  leo@fondazionepremioaltino.it

 
 © Copyright 2008 FONDAZIONE PREMIO ALTINO leo@fondazionepremioaltino.it 

HOME