DALLA VIA ANNIA VERSO ALTRE DIREZIONI
Leonardo Trevisan

Le strade romane La via Annia di Tito Annio Rufo I ritrovamenti
Dalla via Annia verso altre direzioni La via Annia itinerari I territori interessati dal tracciato

archeologia e turismo Progetto la Via Annia e il "Premio Altino 2008"

leo@fondazionepremioaltino.it  

RACCORDO CON
LA VIA ANNIA

NOME

           COSTRUZIONE

PERCORSO

4.  ADRIA  

VIA POPILLIA

Console Spurio Postumio Albino       132 a.C.

Atria (Adria) – Ravenna - Ariminum (Rimini).

1.  PADOVA

La strada da Patavium a Bononia  (Bologna).

Secondo le ipotesi di alcuni esperti la Via Annia č stata realizzata dal console Tito Annio Lusco nel 153 a.C. con partenza da Bologna.

Patavium (Padova)  - Bononia (Bologna).

A Bologna raccordo con la Via Emilia (percorso Rimini - Piacenza).

2.  PADOVA

La strada da Patavium a Vicetia (Vicenza).

La via da Milano ad Aquileia dal XIX sec. acquisě  il nome di VIA GALLICA.

 

Collegamento con la Via Postumia e con il percorso MEDIOLANUM  (Milano) - AQUILEIA.

La Via Gallica collegava i municipi romani della pianura padana. Si diramava dalla
via Postumia nei pressi di Verona e collegava le attuali Brescia, Bergamo e Milano.

3.  PADOVA

VIA AURELIA

La costruzione viene attribuita al console Caio Aurelio Cotta nel 75 a.C.

Patavium (Padova) - Acelum (Asolo).

4.  Tra San Bruson e
     Marghera nel punto 
     della mansio Maio 
     Meduaco ad XII.

VIA POPILLIA

Console Spurio Postumio Albino       132 a.C.

Altinum (Altino) - Ravenna - Ariminum (Rimini).

La via Popillia era inoltre dotata di canali paralleli, che consentivano di collegare per via d’acqua, tramite un percorso endolagunare, Ravenna con  Altino e poi Aquileia.

5.  ALTINO

VIA CLAUDIA AUGUSTA   

Iniziata da Druso, generale di Augusto, dopo la conquista
dei terreni della Rezia e della Vindelicia nel 15 a.C. e
portata a termine dal  figlio imperatore Claudio nel 47 d.C.

Altinum (Altino) - Augusta Vindelicum (Augsburg).

Congiungeva, attraverso le Alpi, i porti adriatici e le grandi vie consolari con il bacino danubiano.

6.  CONCORDIA  
     SAGITTARIA

VIA POSTUMIA

148 a.C.  Spurio Postumio Albino.

Aquileia - Genua (Genova).

Collegava il versante tirrenico con quello adriatico.

7.  CONCORDIA
     SAGITTARIA

La strada da Iulia Concordia ad Aguntum (Lienz) e Vipitenum (Vipiteno).

La strada da Iulia Concordia  a Virunum (Klagenfurt).

Non si conoscono i nomi e le date di costruzione.

Iulia Concordia (Concordia Sagittaria) - Aguntum (Lienz) -  Littanum (Dobbiaco) - Vipitenum (Vipiteno).

Concordia Sagittaria - Gemona - Tarvisio - Santico (Villach) - Virunum (Klagenfurt).

Direttrici di grande rilievo come arteria di comunicazione con le attuali regioni.

8.  AQUILEIA

La strada da Aquileia ad Aguntum (Lienz) 
Vipitenum (Vipiteno).

 

Aquileia - (Tricesimo) - (Tolmezzo) - Aguntum (Lienz) -  Vipitenum  (Vipiteno).

9.  AQUILEIA

La strada da Aquileia a Santico (Villach)
e Virunum (Klagenfurt).

 

Aquileia - (Cividale del Friuli) - Santico (Villach) - Virunum (Klagenfurt).

10.  AQUILEIA

La strada da Aquileia a Iulia Emona (Lubiana)

 

Aquileia - (Gradisca d’Isonzo) - (valichi di Piro e Preval) - Iulia Emona  (Lubiana).
Una via che collegava la X regio con i paesi della Pannonia.

11.  AQUILEIA

La strada da Aquileia a Pola (Via Flavia da Trieste a Pola).

La strada da Aquileia a Tarsatica (Fiume).

Ristrutturata intorno al 78 d.C. dall’imperatore Vespasiano.

1. Aquileia - Tergeste (Trieste) - Parentium (Parenzo) - Pola.

2. Aquileia - Avesica (Sežana) - Tarsatica (Fiume).

Percorsi che conducevano verso l’interno e lungo il litorale dell’Istria.

 © Leonardo Trevisan

menů