AL GAL

Diego Stefani

Al gal

 

Canta canta

t'el puner

ogni matina

cocolÓ

dale t˘ pite

che tut quel

che tu ol tý

tu ghe fa far

tu me par anh d'uce

t'el caminar.

 

Ancohj

c˘ la t˘ cresta basa

tu canta

in tela tecia

circondÓ dale patate.

 

Tu se proprio

anh polastro

ala contadina

che c˘ la polenta

al va magnÓ

e da anh bonh goto

de merlot

aconpagnÓ.

 

Al contadin

al canta cosý

dopo

destirÓ

sote anh morer

intant c'el sogna

nantro gal

in t'el puner. 
 

Il gallo
 

Canta canta

nel pollaio

ogni mattina

coccolato

dalle tue galline

che tutto quello

che vuoi tu

fai loro fare

mi sembri un duce

dal camminare.

 

Oggi

con la tua cresta bassa

canti

nella pentola

circondato dalle patate.

 

Sei proprio

un pollo

alla contadina

che con la polenta

va mangiato

e da un buon bicchiere

di merlot

accompagnato.

 

Il contadino

canta cosý

dopo

disteso

sotto un gelso

mentre sogna

un altro gallo

nel pollaio. 

CONTADIN

FILĎ

TERRA MEA

AL GAL

PIPO

EMIGRAR

RADICI DE CANP

TRATĎR

BORGO THIMAVILLA

MILANH

VENDEM└R

LE ME MONTAGNE

 

 

indice autori                          

home

Il gallo animale domestico, rŔ del pollaio, sveglia mattutina, altezzoso ed irriverente.

La legge della natura lo erge a grande, sfortunato, protagonista, qui diventa, tra le patate, piatto tra i pi¨ rinomati. Il pollo alla contadina con patate Ŕ il tipico e forse pi¨ antico piatto nuziale del luogo.

Piatto che consumato con la polenta si sposa felicemente con un buon bicchiere di vino rosso. Ecco trasparire tra le righe l'origine contadina dell'autore e l'attivitÓ della famiglia che gestisce "da sempre" a Combai una rinomata osteria con cucina.