PIERO SLONGO

Non è certo per caso che Piero Slongo espone a Venezia. Fin da giovane è stato catturato dalla bellezza di questa città, i suoi tramonti, le gondole in Canal Grande, i colori della laguna veneziana di Mazzorbo, le case colorate di Burano. Dipinge anche le campagne di Mogliano Veneto, di Mira, la riviera del Brenta e le colline di Asolo. Questi sono per lui luoghi di ispirazione continua.
Sembra superfluo dirlo, i suoi quadri esprimono emozioni interiori, il maestro Slongo dipinge l'anima del paesaggio, infatti anche il Prof. Vittorio Sgarbi, critico d'arte, presentandolo nel 2009 affermò "che l'artista dipinge l'aria che respira, le luci e i colori di un Veneto amato e interiorizzato... ogni quadro è un'emozione di un suo stato d'animo davanti al paesaggio, in una giornata nella quale ringraziare Dio per essere nato Veneto di terraferma, per aver visto campagne e colline di incomparabile dolcez-za".

Piero Slongo ha partecipato alla 54ª Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia "L'arte non è cosa nostra" e in contemporanea al Padiglione Veneto di Villa Contarini a Piazzola Sul Brenta (Padova) nel 2011, eventi curati dal Prof. Vittorio Sgarbi.

Piero Slongo all'entrata del Padiglione Italia della 54ª Esposizione Internazionale della Biennale (Arsenale di Venezia), dove ha esposto.

Palazzo delle Prigioni, unito al Palazo Ducale dal celeberrimo ponte dei Sospiri, che scavalca il Rio di Palazzo, è opera dell'architetto Antonio da Ponte; esso era chiamato a supplire parzialmente le carceri di Palazzo Dicale.
Dal 1922 Palazzo delle Prigioni è la sede del prestigioso "Circolo Artistico di Venezia", per volontà del Principe Umberto di Savoia; nel corso degli anni si sono esibiti molti dei più grandi artisti del nostro secolo, italiani e stranieri, tra i quali Senio Alirio Diaz (chitarrista), Narciso Yepes (chitarrista), Claudio Scimone (clavicembalo), Jean Pierre Rampal (flauto), Arturo Benedetti Michelangeli (pianoforte), Lazer Berman (pianoforte), Salvatore Accardo (violino).
Inoltre ogni anno vi si tengono mostre di pittura e scultura (a esempio La Biennale di Arte Moderna e di Architettura di Venezia e molte esposizioni dei più noti artisti mondiali) che è possibile ammirare prima dei concerti.

Fondazione Premio Altino  leo@fondazionepremioaltino.it